L’attrezzatura non dovrebbe essere il primo pensiero quando ci si avvicina alla fotografia, ma di fatto per fotografare servono una fotocamera e almeno un obiettivo. Mi metto nei panni di coloro che devono comprare la prima fotocamera digitale, o vogliono regalarne una, e si trovano confusi e scoraggiati a causa dell’enorme offerta.

Vediamo quindi quali caratteristiche fondamentali deve avere una fotocamera adatta a chi si avvicina al mondo della fotografia e che allo stesso tempo non si riveli limitante per proseguire nello studio. Faccio questa precisazione perché per catturare immagini ci sono ormai molti dispositivi, dagli smartphone alle compatte, e ognuno di essi è valido, ma non li trovo la scelta migliore per intraprendere un percorso di apprendimento più approfondito.

Caratteristiche irrinunciabili

Quella che consiglio di scegliere è una fotocamera a ottiche intercambiabili che abbia la modalità manuale (M). Aggiungo anche che sarebbe meglio se fosse dotata di mirino (ottico o elettronico). Teoricamente mi potrei fermare qui, ma siccome lo scopo dell’articolo è aiutarvi nella scelta entrerò maggiormente nel dettaglio e, alla fine, indicherò qualche modello per passare dalla teoria alla pratica.

Reflex o Mirrorless

Se avessi scritto questo articolo anni fa mi sarei dilungato nello spiegare la differenza tra fotocamere reflex e mirrorless, ma ormai le mirrorless sono talmente comuni che mi sembra quasi superfluo. In breve, le mirrorless sono prive del sistema specchio e pentaprisma che nelle fotocamere reflex serviva a capovolgere e inviare al mirino ottico l’immagine inquadrata attraverso l’obiettivo. Nelle fotocamere mirrorless (letteralmente “senza specchio”) fra obiettivo e sensore non c’è più tale sistema e l’immagine viene rimandata dal sensore direttamente al mirino elettronico.

Guardando l’andamento del mercato ormai è evidente che i produttori stanno investendo principalmente sui sistemi mirrorless: per questo motivo è proprio una mirrorless che mi sento di consigliare a chi sta iniziando a fotografare. L’offerta di alcune reflex (molto) entry level a prezzi davvero bassi potrebbe far cadere in tentazione, ma per come la vedo io, nel 2020, è meglio evitare se dovete ancora costruirvi un corredo fotografico.

Dimensione del sensore

Fatte queste premesse, mi limito a indicare tre tipologie di sensori: Micro4/3, APS-C e Full Frame. Il Micro4/3 è quello dalle dimensioni più piccole (17,3×13 mm), l’APS-C ha dimensioni intermedie, ma non si tratta di uno standard e a seconda del brand ci possono essere variazioni (indicativamente misura 23×15 mm), e infine il Full Frame è quello che fra i tre ha dimensioni maggiori (24×36 mm). Il Full Frame ha circa le stesse dimensioni di un fotogramma di pellicola 35 mm.

Negli anni ho utilizzato macchine fotografiche che montavano tutte e tre le tipologie di sensori e, per un uso generico, li trovo tutti validi. Ovviamente ognuno di essi ha pro e contro, non ultimo il fatto che in genere più grande è il sensore che monta una fotocamera e maggiore sarà il suo costo, nonché quello delle ottiche dedicate. Non bisogna però dimenticare che minori sono le dimensioni di un sensore, maggiore è il rumore digitale a parità di sensibilità (ma per un articolo orientativo non voglio scendere troppo nel dettaglio). Chiudo questo aspetto dicendo che i moderni sensori dei tre formati citati permettono tutti di catturare immagini di qualità.

Megapixel

Questo è un punto sempre dolente da affrontare e la colpa è di troppe discussioni vuote sull’argomento e di un marketing che sbandiera numeri facendo credere che una fotocamera da 60 Mpxl ci rende automaticamente fotografi migliori rispetto a una da 16.

Però, dato che sto scrivendo per aiutare nella scelta, devo dare qualche numero. Diciamo che sulle fotocamere con sensore Micro4/3 16 Mpxl sono tuttora una buona scelta, 20 vanno bene ma non sono necessariamente un’opzione migliore.

Su APS-C e Full Frame direi di stare a cavallo dei 24 Mpxl, e comunque su un primo corpo non andrei oltre i 30 perché ogni Megapixel in più si “paga” al momento di elaborare o archiviare le immagini.

Quali marche e modelli per iniziare a fotografare

Indicherò alcuni modelli che trovo ottimi per iniziare a fotografare, ma anche per progredire nello studio ed evolvere. Alcuni di essi magari non sono più presenti sul mercato del nuovo, ma siccome il loro rapporto qualità prezzo è eccellente li indicherò lo stesso. A voi poi la scelta.

Micro4/3

Quando si parla di Micro4/3 si parla di Olympus e Panasonic. Per Olympus consiglio spassionatamente le Om-D E-M10, di prima, seconda o terza generazione. Per Panasonic la G80 (e G70) e la GX9 (ma anche GX8).

Olympus OM-D E-M10
Olympus OM-D E-M10

APS-C

Qui siamo nel terreno di Fuji e Sony. Per Fuji la X-T30, la XT-2 e la X-T20. Per Sony direi un secco a6000: fotocamera tuttora valida ma non recente e proprio per questo a un ottimo prezzo anche sul nuovo.

Fuji X-T30
Fuji X-T30

Full Frame

Non esiste solo Sony come produttore di fotocamere Full Frame e fra pochissimo dirò perché non ho parlato di Canon e Nikon, ma le uniche due Full Frame che mi sento di consigliare per iniziare a fotografare sono le Sony a7 di prima o seconda generazione, preferendo fra le due quella più recente.

Sony a7MII
Sony a7MII

Marche non menzionate

Canon, Nikon e Pentax. Tutto l’articolo è pensato come uno strumento orientativo con particolare attenzione al budget: immagino che chi sta scegliendo la prima fotocamera sia molto sensibile a questo aspetto. Ho tralasciato Pentax perché si tratta di un marchio con una storia digitale particolare, più adatto al fotografo con maggiore esperienza in possesso di strumenti per fare una scelta consapevole. Canon e Nikon sono due colossi: perché non parlarne? È vero che, seppure con un po’ di ritardo, anche questi brand sono entrati con intenzioni serie nel mercato mirrorless, ma la scelta attuale nei settori entry level delle Canon R e Nikon Z non è delle più economiche. Non lo è nemmeno per le Sony, ma siccome la storia mirrorless Sony, così come degli altri marchi citati, è più lunga, si possono trovare modelli validi non recenti a prezzi interessanti. Il sistema Canon M non l’ho invece citato perché faccio ancora fatica a collocarlo.

Gli obiettivi

Scelta la fotocamera, dobbiamo scegliere l’obiettivo. Proprio di questo parlerò nel prossimo articolo.